Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Progetto “Laureati per l'italiano” – Edizione 2019/2020

 

Progetto “Laureati per l'italiano” – Edizione 2019/2020

Giunto alla sua quinta edizione, il progetto “LAUREATI PER L’ITALIANO” mira a favorire per l’anno accademico 2019/2020 l’inserimento di docenti laureati, specializzati in didattica dell’italiano come lingua straniera, presso le Università straniere, inclusi gli Stati Uniti. Il programma è promosso dalla Direzione Generale Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI).

Le Università americane interessate ad assumere un docente specializzato in didattica dell’italiano come lingua straniera potranno presentare la propria richiesta compilando il modulo allegato che dovrà pervenire al MAECI, per il tramite dell'Ambasciata d'Italia. Le domande delle Universita' che operano nella circoscrizione territoriale dell'Ambasciata d'Italia a Washington DC dovranno pervenire a questo Istituto Italiano di Cultura entro il 10 febbraio 2019.

La selezione dei candidati sarà operata dall’Università per Stranieri di Siena, dall’Università per Stranieri di Perugia, dall’Università degli Studi Roma Tre (membri dell’associazione CLIQ – Certificazione di Lingua Italiana di Qualità).

Si evidenzia che i contratti d’impiego secondo la normativa locale dovranno essere conclusi direttamente tra Università richiedenti e i docenti selezionati, senza alcun obbligo per il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e per lo Stato Italiano.

Agli Atenei americani richiedenti verrà comunicato – per il tramite dell’Ambasciata d’Italia a Washington – il nome del candidato individuato dalle Università predette.

Si fa presente che l’Università richiedente dovrà inviare l’accettazione del docente selezionato entro 15 giorni dalla comunicazione da parte dell’Ambasciata.

Le Università richiedenti devono indicare nel formulario l’ammontare che l’Università è disposta a erogare autonomamente e gli eventuali benefici offerti al docente.

La Direzione Generale Sistema Paese del MAECI potrà assegnare alle Università che aderiscono al progetto, e che ne faranno specifica richiesta, un contributo finalizzato alla parziale copertura dei costi che gli Atenei stranieri dovranno sostenere per l’assunzione dei laureati. 

 

SCARICA DOCUMENTO

 


878